Shining – Il libro

20 02 2010

Kubrick era un genio. Se io andassi in cerca degli altri romanzi che lui ha preso in mano, se li leggessi, capirei che lui poteva tranquillamente far prendere alla storia un’altra piega. Shining ad esempio è buonista fino alla pazzia di Jack Torrance, un personaggio con dei sensi di colpa verso il figlio, e la crisi non sembra nascere neanche dall’alienazione per l’isolamento. Diciamo che sembra un padre normale, e che tutto l’influsso negativo sembra nascere dalla storia dell’Hoverlook hotel, e dall’aspetto horror della trama. E fino all’ultimo riesci a vedere dove ha preso ispirazione il regista, e dove ha “adattato”. Il film è quindi un’altra cosa, una lettura sulla quale neanche King era d’accordo, a ragione, visto che mi pare abbia accettato solo la miniserie. A volte ti sorprendi per come certe storie, che sai, che ricordi in un certo modo, possano prendere altre vie, possano essere immaginate diversamente.


Azioni

Information

2 responses

20 02 2010
giuliano

Non so hai letto “Doppio sogno” di Schnitzler: è identico ad “Eyes wide shut”, solo qualche adattamento indispensabile. Da non crederci.
Il mio giudizio su Stephen King invece lo conosci già, credo…

20 02 2010
agegiofilm

Ogni tanto gli scrittore compongono delle sceneggiature. Ora vado in cerca di King nel tuo blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: