Dove osano le aquile

9 02 2010

Sto cercando parole su questo film, finito di vedere circa 2 ore fa. Non che io abbia impiegato questo tempo per riflettere, oltremodo inutile. No. Le prime parole che mi vengono in mente sono: manca di ironia (Filmtv è generoso nel dare un pallino all’humour). Le altre parole, alle quali sono giunto a metà del film, quando si svelano tutti gli altarini, sono: sembra di stare in una partita di Cluedo, ma senza poter ridere. Tutto sembra preso troppo sul serio, e tutto sembra inverosimilmente girare alla perfezione: il personaggio di Richard Burton sembra sapere già cosa succederà nei minuti successivi, quasi avesse viaggiato nel futuro, e sembra che ci sia sempre uno zaino bianco a togliere i protagonisti dagli impicci. E nessuno ride, figurati se lo fa Clint Eastwood con o senza cappello, con o senza sigaro…


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: