Avatar

21 01 2010

Due le critiche diffuse, poche parole che riassumono l’atteggiamento, più o meno preventivo, al film: la trama è già vista e gli effetti speciali (riduttivo, lo devo ammettere, chiamarli così) sono il massimo che si può pretendere.

Ma si può andare più a fondo, cercando spunti di riflessione anche tra gli altri blogger.

Non siamo dalle parti di Star wars: a meno che non si sviluppi una trilogia non ci sarà una mitologia del film. La santa esalogia di Lucas non viene quasi mai citata nei post su Avatar che ho letto negli ultimi minuti, ma ci sarà un motivo se Lucas ha visto il film di Cameron, almeno una maledetta riedizione dei suoi film in 3-D ce la tirerà dietro (e non parlo di un’altra trilogia). Quindi il regista di La vendetta dei Sith, il più recente dei suoi film, deve stare al passo, ed è già molto. Per ora solo Axonthenet ha notato qualcosa di simile…

L’altro nome che si fa in questi casi è quello di Spielberg, e anche lui ha parlato benissimo di questo film, e non penso solo per la tecnologia usata (espressione forse migliore). Non si parla di alieni buoni in Avatar, sono guerrieri, ma con un impianto religioso che Spielberg forse si è visto rubare. Ricordate Incontri ravvicinati del terzo tipo? Sono arrivati poi i soldi e la fiducia delle major, e piano piano il re della Mecca ha ampliato le possibilità di sorprendere gli spettatori, per E.T., Indiana Jones, Hook, Jurassic park, ma si parla meno di lui per gli effetti speciali, forse perché vede tutto come un giocattolo da regalare al pubblico (che tra l’altro si stufa facilmente). Cameron è andato oltre, per cui Sonovivoenonhopiùpaura pensa sia solo un esempio, un embrione di ciò che vedremo nei prossimi anni al cinema (e in tv?), mentre altri come Splitscreen notano “la disparità tra forma e contenuto”.

I soliti nomi sono stati fatti, ma c’è battaglia anche per lo stesso regista? Spesso scrivo che gli effetti speciali di Terminator 2 sono ancora all’avanguardia. Oltre alla trama, sviluppata molto bene, servita anche per i recenti sviluppi, ci sono effetti speciali che non invecchiano per niente male: solo la faccia di Robert Patrick rimane impassibile nel metallo liquido…Guardando la fimografia del regista non si può non notare The abyss, forse la prima lezione del genere impartita a Hollywood…

Per Titanic è un’altro paio di maniche. Gli effetti speciali sono perlopiù scenografici: non potete  parlarmi del morphing della protagonista invecchiata…Ma, c’è un ma grandissimo: la trama? Sono sicuro che senza quei due personaggi, Jack e Rose, Cameron non avrebbe incassato tutti quei soldi, mentre gli Oscar li avrebbe presi lo stesso. Al regista è stata concessa la fiducia della Paramount e della Fox (notare: 2 major), e si sono spesi soldoni per quel lago dove stava la riproduzione del transatlantico. Il coraggio visto qui è paragonabile solo alla determinazione con cui ha atteso 15 anni per fare Avatar, come Lucas per la seconda trilogia. Nel frattempo ha tratto dei film dalle sperimentazioni, i soldi li aveva già fatti…

Prima di parlare di trama e contenuti si deve parlare dei diversi richiami alla fantascienza (e agli effetti speciali) che hanno trovato i miei colleghi: la rete di Pandora richiama Matrix, l’inizio del film invece 2001 – Odissea nello spazio (Pellicolascaduta), gli animali per Jurassic Park, poi Dune e District 9 (un pò prematuro Pompiere, forse Avatar arriva prima).

Come già scritto per tanti sembra banale, anche a me è sembrato tutto già visto, tra Pocahontas e Balla coi lupi, ma si può imparare dagli altri. Andiamo oltre quindi. Anzitutto, in uno dei primi post che ho letto sul film, si parla di storia americana recente, con le invasioni per motivi economici (Filmora), tema che non ha avuto tanti mezzi per essere spiegato. Odiavo anch’io il capo dei marine, ma si può andare più a fondo. Si parla (Slowfilm) di richiami sessantottini, ma c’è di più, visto che la storia va riconsiderata, visto che Gaia non sembra immortale e chissà quando impareremo la lezione (Director’s cup). C’è di più: Cameron ha “amalgamato con classe e molta bravura da grande narratore tanti tipi di storie, racconti, mitologie e immagini” (Sonovivoenonhopiùpaura). Quindi la trama è complessa, per Pellicolascaduta, e la vicenda sembra archetipa, “con caratteri fiabeschi che si adattano alla perfezione alle ambientazioni del film, tanto sognanti quanto terrificanti” per Giovanecinefilo.

Leggere di film permette sempre di cambiare opinione, di “andare oltre”, quindi anch’io ho dei dubbi sul fatto che sia una mera americanata, con personaggi non sviluppati, con una psicologia elementare, con un’invasione per motivi economici (di Pandora e dei cinema). Non avrebbe altrimenti senso il ritiro della richiesta di cittadinanza americana fatto dal regista alla rielezione di Bush Jr. Certo, il marketing ho saputo usa le tecniche classiche, niente da JJ Abrams, poco internet, ma le notizie sulla salute dopo aver visto Avatar sembrano quelle di 50 anni fa, un pò vintage per dirla tutta.

Ho i miei dubbi quindi, ma non sul fatto di aver partecipato ad un evento semplicemente andando al cinema. Piani di lettura differenti ma tecnologia impiegata straordinaria. Vedere Avatar in 3-D è stata un’esperienza bellissima, era la prima volta che mettevo gli occhialini e voglio tornare a impiegarli per un film lontano dalla fantascienza o dal fantasy, tanto per vedere le differenze.


Azioni

Information

8 responses

21 01 2010
Felinità

A me incuriosisce molto, è sempre facile trovare un termine di paragone, incasellando qualcosa, rassicura, cercare una propria opinione terrorizza.
Un caro saluto miaoooooo

21 01 2010
agegiofilm

Uscito dal cinema prevalevano le prime parole del post, poi ho riflettuto, grazie ai nostri colleghi. Merita comunque, anche come intrattenimento…

22 01 2010
ugaciaka

Giusto, come avevo scritto io, leggendo la trama, sembrava Pochaontas ma Balla coi Lupi ahahahaha non ci ero arrivato. E vogliamo mettere Dune?

PS aggiorno il topic dove scrivevo di avatar…aggiungo balla coi lupi e dune

22 01 2010
agegiofilm

Si sprecano i paragoni…

25 01 2010
cannibal kid

un film pessimo, per me
presto ne scriverò in maniera + approfondita

25 01 2010
agegiofilm

Dividiamo trama da effetti speciali, questo il riassunto del post

30 01 2010
cineninja

Probabilmente lo vedrò stasera; forse in 3D.
Non so davvero cosa aspettarmi, dopo aver letto tante cose tanto contrastanti. :-)

30 01 2010
agegiofilm

Io ho cambiato un pò di idee sul film: la storia è piena di rimandi, e mi è rimasto ben poco di quanto ho visto…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: