The Good Shepherd – L’ombra del potere

20 12 2009

Due cose positive e una neanche tanto negativa.

Robert De Niro si prende in carico la regia di un film (o di una trilogia?) e se la cava alla grande. Forse ha avuto troppe lezioni, e quando ha imparato l’arte non l’ha messa da parte. Ha anche un ruolo nel film, il più simpatico forse…Si è preso carico di una storia importante, quella della Cia, anche se è solo verosimile: forse solo la prima parte è realistica, ma da quando iniziano a trattare il fallimento della Baia dei Porci come una faccenda quasi personale c’è solo fiction. Hanno poi inserito Matt Demon, imperturbabile, determinato, nella solita mimica immobile, che qui dovrebbe essere un pregio del personaggio. Ricorderò sempre il finale, con quegli oggetti, la borsa, l’impermeabile, il cappello, che lo fanno diventare una eminenza grigia piuttosto lugubre. Matt Demon dicevo ha l’unico sussulto, l’unica scena in cui praticamente si toglie il cappello da impiegato più che normale, quando affronta la moglie, una Angelina Jolie sempre più bella.

Adesso spero nella prosecuzione delle vicende…


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: