Il cavaliere oscuro

25 09 2009

Vi siete mai chiesti perché ci sono 101 film consigliati, immancabili nella vostra vita da appassionati di cinema, nella sidebar??? Quell’uno aggiunto a una notevole e forse dispersiva playlist è IL film del 2008, quello che non è stato ancora aggiunto ai miei vecchi Morandini e Mereghetti, quindi senza stelline e asterischi, che mi ha fatto spendere il prezzo del dvd, l’unico che compro ogni anno appena esce, anche se in versione singola. Con questo film, e con Batman begins, (naturale e dovuto vederli entrambi), ricomincio a guardare film, dopo aver passato diversi mesi a parlarne senza guardarli: c’è ancora tanto da scrivere…

La scena più visualizzata su Youtube: non Heath Ledger interrogato da Batman ma il prologo, che mi ha fatto sobbalzare dalla poltrona.

Parole memorabili: Io credo semplicemente che quello che non ti uccide, ti rende più… strano! (Joker)

Regia: Seguo Christopher Nolan fin dai tempi di Memento, quindi so un qualcosa di lui: so che il montaggio per il regista è “a piacimento”, so che ci mette il climax, so che è un maestro nello scrivere le sceneggiature con il fratello. Fino a questo momento però non sapevo che Nolan si potesse evolvere a emulo di Michael Mann, l’unico nome che ricordi quando vedi il prologo di cui sopra, quello di Heat – La sfida tanto per intenderci. Il regista però riesce a superarlo nel non voler concedere allo spettatore alcun momento di tregua, e nell’evoluzione della fotografia, superando con le riprese IMAX il maestro che aveva usato la telecamera digitale per Collateral.

Attori: Sembra strano ma qui Christian Bale, non ancora attore cult ma quasi, è superato dai comprimari, e non solo per la sceneggiatura o per la maschera dietro alla quale si nasconde per gran parte del film. Penso ad Aaron Eckhart, meraviglioso sia da buono che da cattivo. Penso a Gary Oldman, a Michael Caine, a Morgan Freeman, tutti presenti nelle piccole parti che hanno loro concesso (c’è anche William Fichtner, quello di CSI, forse, e di Prison break, ma forse non è nemmeno accreditato). Penso alla bellezza particolare di Maggie Gyllenhaal, e potrei soffermarmi parecchio…Eh no, non dimentico neanche io Heath Ledger, nella parte che rimarrà nella storia del cinema per preparazione, interpretazione e per ciò che ne rimane, l’interpretazione di un villain più che convincente, che riesce a superare i mocciosi di Batman begins con un balzo di pazzia.

Soggetto e sceneggiatura: Del montaggio ho già parlato: il regista lo usa anche per confondere lo spettatore, in modo smisurato, ponendo le vicende su più livelli. La sceneggiatura però riesce ad incastrarle in modo perfetto, con un ritmo che non ha uguali nel cinema di questo millennio. Ci sono scene madri, ci sono climax, ci sono momenti teneri e momenti terrificanti, ma Nolan, insieme al fratello, riesce a trovare quasi un happy end con la storia dei due traghetti, facendoci poco dopo riprecipitare nell’oscurità con un finale adatto ad una trilogia annunciata.

Dialoghi: Non scriverò di quelli in cui è presente Joker, è inutile…

Colonna sonora: Ho notato gli archi, ormai onnipresenti in produzioni del genere.

Effetti speciali: Tantissimi, quasi tutti avvolti nella notte più buia che abbia mai visto…ecco: può essere questa l’effetto migliore.

Tecnologia nel film: Internet sembra praticamente assente, i computer fanno il loro dovere nelle scrivanie, ma solo dopo ciò che Bruce Wayne chiama “sonar” si può capire dove può arrivare uno stato onnipresente…

Montaggio: Ti fa venire le vertigini.

Fotografia: Anche in notturna riesci a goderti lo spettacolo.

I miei Oscar: Regia, montaggio, sceneggiatura, effetti speciali, cast principale e comprimario.

Gli Oscar veri: Heath Ledger e montaggio sonoro.

Libro: Uno degli ultimi fumetti ridotti meglio per lo schermo.

Citazioni: Tutto il film vuole essere un omaggio a Michael Mann?

Schede: Filmtv, Mymovies, Wikipedia, IMDB.

Prosecuzione delle vicende: Chi farà più danni, Due facce o L’enigmista? E Batman sarà ancora ricercato? Non si sa ancora niente di un terzo capitolo del reboot…

Sondaggio:

Meglio di, peggio di: Batman begins sembra un film per bambini.

Stesso genere: Heat – La sfida, ma molto più lento.

Notizie su attori e regista: Christopher Nolan, Christian Bale

Riflessioni e ricordi: Forse aveva ragione Ennio a non andare a vederlo al cinema il primo giorno d’uscita…


Azioni

Information

5 responses

25 09 2009
ugaciaka

effettivamente il paragone con Mann è azzeccato…

25 09 2009
agegiofilm

Dato che scrivere un’altra storia del genere sarebbe ripetersi, cosa si inventerà Nolan???

27 09 2009
ugaciaka

ammesso e concesso che faccia un’altro film, la morte di ledger lo ha sconvolto

27 09 2009
agegiofilm
12 12 2015
damibag

Complimenti alla performance di ledger ma per il resto niente di che, si tecnicamente buono ma a livello di sceneggiatura e immersione proprio no…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: