Due anni fa al cinema, forse adesso in tv – Gennaio

10 01 2009

Qui si parla dei film che sono usciti al cinema 2 anni fa che, per questioni di diritti televisivi e se si segue la vecchia regola, dovrebbero essere trasmessi ora in tv. Naturalmente non parlo della tv satellitare, e neanche digitale terrestre, dove Mediaset Gallery, anche con i diritti sui film che prima aveva in pay-per-view, e Rai 4 anticipano i film trasmessi sui canali normali. Si tratta di anticipazioni di qualche mese, o di qualche settimana rispetto alla tv analogica, ma tant’è…

Urge una riflessione ormai. Non dico di combattere contro i mulini a vento, è solo cinema e forse non so come altro occupare il mio tempo, ma nei precedenti post di questo tipo ho citato grossi film, che potrebbero fare anche audience in tv: a gennaio di due anni fa al cinema sono usciti Casino royale con 007  e Manuale d’amore – Capitoli successivi, dei filmoni quindi che le tv potrebbero trasmettere nelle prossime settimane. Visti però i mesi scorsi, senza riprendere in mano Filmtv, non ho notizia di prime tv di grosso livello; mi sono illuso qualche tempo fa a leggere la notiziona delle strenne di Mediaset, per cui Canale 5 avrebbe trasmesso film in prima serata per tutte le feste, e invece…

Come combattere per il cinema? Garantendo agli spettatori non solo un corrispettivo per ciò che pagano per Sky o Mediaset Gallery, ma anche dei tempi certi sulla programmazione dei titoli. Ormai il dvd ha preso in certi casi il posto della sala, ma se Rai e Mediaset non facessero anticipazioni solo su show, reality e fiction ne guadagnerebbero tutti. E non dovremmo sorprenderci per il “Supercinema” di Rai uno…Un piccolo sfogo…

Due anni fa sono usciti La ricerca della felicità, titolo su cui non voglio spendere tante parole. Invece aspetto di vedere Dreamgirls, con la fantastica Beyoncè: sono curioso di vedere dove lo trasmetteranno. Altro titolone del periodo era Manuale d’amore – Capitoli successivi, con tante star italiane del momento, ma che non mi hanno fatto avvicinare al cinema. Due titoli per cui spenderei qualche soldo sono L’albero della vita di Aranofski e L’arte del sogno, ma senza tanta convinzione. Due anni fa usciva anche Rocky Balboa, curioso che anche l’altro sequel prepensione dell’attore protagonista, ovvero John Rambo, usino lo stesso tipo di titolo. A farmi entrare al cinema forse, e lo dico a posteriori, poteva essere 007 – Casino Royale, ma non ci giurerei. Invece due miei amici sono entrati in sala per Dejavù – Corsa contro il tempo: uno ha tirato dentro l’altro, ma non ne sono usciti entrambi convinti mi pare…

Qualche settimana prima era mancato Robert Altman, che ha fatto anche buoni titoli, MASH su tutti, ma che non sopporto nelle scene di dialogo tra più di due persone. Altro personaggio che non ricordavo ci mancasse è Philippe Noiret, legato non so come mai più di altri attori al cinema italiano.

I film dispersi, quelli per cui dovrei piangere se rileggo le riflessioni all’inizio del post, sono Pirati dei caraibi – La maledizione del forziere fantasma e Miami vice.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: