Will Hunting – Genio ribelle

7 01 2009

Scena più famosa: Il monologo di Robin Williams al parco, quello in cui è citata la Cappella Sistina;

Parole memorabili: Tutte le battute di Robin Williams: “Domani parleremo di Freud e del perché sniffava tanta cocaina da uccidere un pony”.

Regia: Non amo tanto Gus Van Sant, anche se a scorrere la sua filmografia ho visto tanti suoi film, ad iniziare da Da morire. C’è da dire però che non avrei mai pensato che questo film l’avesse diretto lui. Ogni tanto si fa sentire la sua regia, per esempio la colonna sonora…

Attori: E’ tutto nelle mani di Matt Damon, anche se ha scritto la sceneggiatura con Ben Affleck, che qui se ne sta un pò in disparte con il suo vero fratello (ricordate il loro rapporto nel film?). Non posso non citare Minnie Driver, forse una delle più belle attrici di adesso, anche se non la vedo da un pò: quel suo viso così perfettamente ovale…Per il suo fascino ha anche il suo peso la doppiatrice italiana. Non parliamo poi di Robin Williams, per favore: immenso, anche quando recita in film del genere.

Soggetto e sceneggiatura: Matt e Ben hanno fatto un buon lavoro, tutti i personaggi sono ritratti al meglio, anche il professore di Matematica.

Dialoghi: E’ un film forse basato troppo sui monologhi, ma vogliamo mettere anche il primo dialogo tra Will e lo psicoterapeuta interpretato da Robin Williams?

Colonna sonora: Qui si sente a tratti la mano del regista, che ha scelto Elliot Smith

Tecnologia nel film: Tutta teorica.

I miei Oscar: Robin Williams su tutti, ma anche Matt Damon se lo meritava.

Gli Oscar veri: Sceneggiatura e Robin Williams

Libro: Ce ne sono forse migliaia al ritmo con cui li legge Will.

Citazioni: Non ne ho colte

Schede: Filmtv, Mymovies, Wikipedia, IMDB

Prosecuzione delle vicende: Su questo preferisco sognare.

Sondaggio:

Meglio di, peggio di: Meglio di qualsiasi film con Ben Affleck, peggio di qualche film di Matt Damon.

Stesso genere: L’attimo fuggente.

Riflessioni e ricordi: Con questo film ci si rende conto che i geni possono non essere affetti da autismo, ma possono avere una vita ribelle e forse, in prospettiva, anche piuttosto normale. Questa è l’ultima riflessione che ho fatto tramite questa pellicola, ogni volta che vedo Will Hunting colgo qualcosa di nuovo, come anche la scena che segue:

Annunci

Azioni

Information

2 responses

8 01 2009
neil

film strepitoso la scena della cappella di san pietro è splendida vero?

grande recensione complimenti come sempre!

stasera gioco dei cocomeri non mancare:)

8 01 2009
agegiofilm

Appena scatta l’aggiornamento del vostro feed rss…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: