Schindler’s list

18 12 2008

Scena più famosa: troppe, penso che ne sia pieno

Parole memorabili: “La lista è vita”

Regia: Spielberg ha fatto il film della vita, il primo con cui ha preso il meritato Oscar, anche se accusato di essere offensivo e blasfemo per i film che ha fatto. Anche lui è ebreo, chi meglio di lui (forse Polanski, contattato anche lui per fare questo film) può descrivere solo una piccola parte dell’orrore della Shoah? Con i soldi fatti (blood-money) ha istituito una fondazione che raccoglie le testimonianze sull’Olocausto.

Attori: Liam Neeson è nella parte, ma si fa spesso rubare la scena da due comprimari come Ralph Fiennes e Ben Kingsley. Non voglio però dimenticare gli attori che interpretano gli ebrei salvati da Schindler, specie le donne.

Sceneggiatura: Chi l’ha scritta ha fatto un lavoro impressionante, tra descrizione della storia, racconti personali, tramandati anche con la Shoah foundation, e dettagli improvvisati che, come scritto nel Castoro su Spielberg, sono resi possibili solo dal cinema.

Dialoghi: Colpiscono quelli tra ebrei per l’impossibilità della speranza prima di essere salvati.

Fotografia: Spielberg sceglie il bianco e nero per questo film, quasi una scelta dovuta per molti motivi.

Colonna sonora: John Williams ha vinto un altro meritato Oscar.

Effetti speciali: Penso che la bambina col cappotto rosso in un film in bianco e nero sia entrata nel cuore di molti, anche in quello di Schindler.

I miei Oscar al film: fotografia, regia, colonna sonora, sceneggiatura

Gli Oscar veri: Film, regia, montaggio, fotografia, sceneggiatura non originale, scenografie, colonna sonora originale.

Libro: La sceneggiatura non è originale, è tratta da “La lista di Schindler” di Thomas Keneally. Io qualche tempo fa ho acquistato con Famiglia cristiana una biografia di Schindler che forse prenderò in mano.

Schede: Filmtv, Mymovies, Wikipedia, IMDB

Sondaggio:

Riflessioni e ricordi: Rispondo qui al sondaggio, con due risposte: una delle prime volte che ho visto questo film nel finale mi sono messo a piangere, mentre questa volta ho sussultato e mi è venuto il magone. I sopravissuti salvati da Schindler firmano il più bell’omaggio funebre che si possa immaginare, dopo tre ore di film in cui Spielberg ci fa partecipi dell’orrore della nostra storia, che non dobbiamo dimenticare come gli ebrei di Schindler non dimenticano il loro salvatore.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

19 12 2008
neil

il film è splendido un capolavoro. mi è rimasta molto impressa la scena dell’architetta.

ralph phiennes è memorabile in quel ruolo, amon goeth(il capo di quel lager) era uguale come mentalità e comportamenti.

la scelta del bianco e nero è semplicemente unica e azzeccatissima.

te come va? spero bene! gran recensione!

sempre al riguardo ti consiglio anche sobibor un bel film certo non ai livelli di schindler’list pero bello!

1 abbraccio

ps: passa a votare ci sono nuovi sondaggi questa volta su chaplin:)

19 12 2008
agegiofilm

Di solito vado al vostro blog appena esce l’avviso rss del nuovo post…E’ successo due volte negli ultimi giorni. Ho visto il sondaggio sui film di Chaplin, ma ammetto la mia ignoranza e affermo di averne visti solo un paio, forse tre. Al prossimo sondaggio credo di esserci…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: