Il sarto di Panama

18 11 2008

Cinismo, doppigiochi, sesso, ricatti, soldi sono elementi dell’antipatia di Pierce Brosnan in questo film, tratto da un romanzo di Le Carré. Il bello è che l’attore ha fatto Il sarto di Panama tra un 007 e l’altro, quindi rimani di sasso a vederlo sgattaloiare dal casino che ha combinato. Il sarto del titolo è Jeoffrey Rush, uno che, pur lavorando con persone poco raccomandabili, ha una certa sensibilità, ed è vicino ai ribelli di un tempo, quelli che si erano opposti a Noriega. Il sarto e la spia venduta a se stessa si dicono molte bugie tra loro per ricavarne un profitto, riescono a coinvolgere persone sempre più potenti, ne fanno una questione internazionale, fino al finale grottesco e tragico. Un film che finalmente disegna una spia senza scrupoli, senza cuore, senza patria, politically uncorrect e un ambientazione, Panama, che potrebbe darci senz’altro ulteriori motivi per andare al cinema. Nel film c’è anche una ancora bella Jamie Lee Curtis.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: