Un americano a Roma

31 10 2008

Siamo stati tutti Nando Meliconi, in parte o per qualche tempo, quando vogliamo usare il termine “americanata”, anche quando non siamo padroni della lingua: se non vi rendete conto di quali problemi da il non sapere l’inglese, guardatevi questo film. La perdita di Alberto Sordi ha colpito anche me, ma progressivamente, a partire appunto da questo film, poi il suo episodio de I complessi, per arrivare a Il vigile, Il vedovo, etc. Fino a quel momento lo ritenevo troppo democristiano, troppo lagnoso, troppo fermo ad uno stereotipo, troppo italiano. Quando poi ho visto per dovere di appassionato di cinema alcuni suoi film non ho potuto che ridere con lui sui difetti degli italiani che riuscivano a trovare certi registi e certi sceneggiatori di una certa epoca d’oro del cinema italiano, che l’Albertone interpretava.

Mi manca anche lui, almeno fino a quando non vorranno rifare un remake di questo film. A proposito, nella quasi impossibile eventualità…


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: