Il grande uno rosso

13 10 2008

Bel film di guerra, forse l’ultimo di una serie che si è ripresa con Salvate il soldato Ryan, che ne ha copiato forse qualcosa. A me piacciono molto gli ambienti, le battaglie, i duelli, i cecchini, e qui ce n’è a bizzeffe. Poi il personaggio di Lee Marvin è bellissimo, uomo che in guerra dice “si uccide, non si assassina”, e che alla fine trova la redenzione a suo modo. Tanti registi lo trovano stupendo, forse anche io.

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: