Jackie Brown

18 08 2008

Mi sono avvicinato a questo film con poche pretese, sapendo che era uno dei film peggiori di Tarantino, ma mi sono ricreduto. Già il fatto che ci fosse Robert De Niro fatto e strafatto, tatuato e piuttosto in secondo piano era un punto a favore di Jackie Brown, qualcosa che ricordavo dalla prima visione. Ma Tarantino è riuscito quasi a ripetere il montaggio di Kubrick per Rapina a mano armata, dove le vicende si seguono dai diversi punti di vista dei personaggi coinvolti. Nel film il triplo inganno della protagonista, verso Samuel L. Jackson (che voleva evidentemente ripetere il personaggio di Pulp fiction), verso i suoi complici e verso i poliziotti culmina nella scena del centro commerciale, la migliore, quella per cui potrei dire che siamo di fronte a un buon film. Jackie Brown è quindi un noir, in cui Tarantino ha inserito buona musica e linguaggio poco adatto alle educande, come al solito.

Dopo questo film Tarantino ha fatto Kill Bill, ma a mio parere è entrato in una fase discendente, per cui ci sono troppi omaggi, citazioni, rifacimenti, personaggi paradossali, che solo la sua mente può inventare, come i suoi cult personali. Ha raggiunto il massimo di questa fase quando ha fatto una lezione di cinema al Festival di Venezia. Spero però in Inglorious bastards…

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: