A beautiful mind

20 02 2008

A volte gli Oscar hanno meccanismi strani, incomprensibili, da farci i tarocchi per poter indovinare le assegnazioni. Nel 2002 è capitato che non hanno dato l’Oscar a Russell Crowe per A beautiful mind, un film bello, a tratti commovente, senz’altro interessante per aver fatto vedere come potrebbero essere nate alcune teorie economiche importanti e per come ha trattato la malattia mentale, in questo caso di un genio, ossia John Nash (questa la pagina di Wikipedia su di lui).

L’Oscar come migliore protagonista invece è stato dato a Denzel Washington, che ha interpretato un cattivo piuttosto cattivo, ma non meritevole secondo me dell’attenzione dei membri dell’Academy. Lo stesso Oscar poteva essere dato a Sean Penn, per Mi chiamo Sam, confermando il trend delle assegnazioni ai film drammatici su disabili. Poi c’era Will Smith che interpretava Mohammed Alì…

A beautiful mind ha vinto i seguenti Oscar:

  • miglior film
  • migliore regia
  • migliore attrice non protagonista (cosa farei per gli occhi di Jennifer Connelly…)
  • migliore sceneggiatura non originale

Il film era candidato anche per:

  • migliore montaggio
  • miglior trucco
  • migliore colonna sonora
Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: