Confessioni di una mente pericolosa

10 02 2008

Sono sempre interessato ai film di George Clooney, sia da regista che da attore, specie quando è diretto da Steven Soderbergh. A parte il fatto che piace alle donne, o che possiede una innata simpatia, ha dalla sua parte il fatto di essere liberal, indipendente e intelligente, praticamente l’attore perfetto. Dalle cronache mondane ricordo della morte del suo maiale da compagnia, o del dire che Angelina Jolie, moglie del suo compagno di trovate e set Brad Pitt, è una cozza, o il messaggio inviato a Julia Roberts dalla toilette… un genio.

Oltre a produrre diversi film con Soderbergh (regista della saga di Ocean), da regista ha fatto due film, Good night and good luck, non premiato come si deve, e Confessioni di una mente pericolosa, sceneggiato da un Charlie Kaufman (“normalizzato” rispetto a Essere John Malkovich o Il ladro di orchidee), dove il protagonista è un presentatore trash della tv statunitense con una mente divisa dal fatto che è anche un killer sotto copertura per la CIA. Sam Rockwell con la sua faccia da schiaffi è perfetto per la parte del protagonista, inventore de La corrida e de Il gioco delle coppie, (Clooney ha trovato dei camei piccolissimi per gli altri simpaticoni della sua ghenga, Pitt e Damon, che fanno i concorrenti nel gioco). La prima volta che ho visto questo film ero piuttosto distratto, e non ho potuto apprezzarlo appieno, ma con il passare del tempo i film di/con Clooney diventano sempre più imperdibili.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: