Casinò

6 11 2007

Ho tentennato diverse volte prima di noleggiare Casinò di Martin Scorsese. Poi, dopo Quei bravi ragazzi, ma prima de Il padrino, l’ho visto. All’inizio se si sta dietro alle luci e ai colori, da Las Vegas ai completi di De Niro, in questo film uomo maturo, “responsabile” e quasi senza macchia, il film acceca. Poi ci sono la colonna sonora, bellissima e composta di canzoni che sono impiegate per specifiche scene e quindi tagliate, e il montaggio, molto veloce, che prima ubriacano e poi affascinano. Tutto ciò serve per descrivere cosa possono fare un gangster mafioso, una truffatrice e un giocatore d’azzardo se Las Vegas è ai loro piedi, e cioè rovinare ulteriormente le loro vite.

“Alla fine becchiamo tutto noi” dice Ace Rothstein nella lunghissima introduzione su come funziona Las Vegas e il suo casinò. Ma prima che la città diventasse una nuova Disneyland, dove i genitori lasciano i soldi dell’università del figlio alle casse dei casinò, c’era anche la mafia (in secondo piano rispetto a Quei bravi ragazzi, film come questo scritto da Nicholas Pileggi), che faceva scrematura di milioni di dollari all’anno. Ma non solo i soldi, anche il potere, la reputazione, mescolati con alcool, droga e gioielli e altre scelleratezze fanno si che per l’ennesima volta De Niro interpreti un personaggio negativo, ma non in assoluto se confrontato a quelli interpretati da Sharon Stone (bella la scena della telefonata tra Ginger e il suo ex-uomo alle sue nozze) e da Joe Pesci, che nella realtà (il film si basa su cose vere) non si sono salvati.

Update del 22/07/2009: Forse l’ho visto troppe volte?

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: