Paura d’amare

26 10 2007

Quando anche io ho comprato il vhs come Frankie (199 $, l’ha pagato lei nel ’91!!!) la videoteca di qui era chiusa, e per recuperare questo film ho dovuto fare 15 km. Non conoscevo Michelle Pfeiffer fino ad allora, di Al Pacino non avevo ancora visto Il padrino, Garry Marshall, il regista era quello che aveva appena fatto Pretty woman (odioso), e non ero ancora incantato da Claire de lune di Debussy. Ma avevo i miei buoni motivi per noleggiare la cassetta di Paura d’amare…Frankie è la Pfeiffer imbruttita, se si può dire così, Johnny è un Al Pacino, doppiato da Amendola, che pur facendo il cuoco appena uscito di prigione è un grande, anche in generi lontano dai suoi canoni. Frankie e Johnny si cercano, dopo delusioni amarissime, fino alla fine del film.

Il regista ha lasciato spazio ai personaggi di contorno, ritratti bene come la città di New York con la fotografia di Dante Spinotti. Un film sentimentale con una storia verosimile finalmente, non un semplice film di cortesia.

.

Update del 17/06/2009: Ricorderò per sempre il finale.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: