Un angelo alla mia tavola

14 10 2007

A volte mi sorprendo di me stesso. Circa 12 anni fa La repubblica dava in supplemento delle cassette, a un prezzo abbastanza buono. Il mio edicolante deve aver capito male, e mi ha conservato le cassette per diverse settimane. Alla fine ho dovuto comprarle tutte, ma non mi è dispiaciuto. Avevo intenzione di comprare il videoregistratore, e quelle erano le prime cassette che ho visto, oltre a quelle del videonoleggio. Tra di esse c’erano diversi film d’autore, come Un angelo alla mia tavola: ad una prima visione mi era piaciuto, ma ero piuttosto distratto ricordo; ero attratto dai riccioloni rossi della protagonista e dai paesaggi della Nuova zelanda. Niente di più, niente di meno. Qualche tempo fa Raitre lo trasmette, ed io, in ansia per una collezione di film ancora incompleta, l’ho registrato. Oggi l’ho rivisto attentamente, cercando qualcosa che mi piacesse, ma non l’ho gradito del tutto. Quindi è stabilito che non mi vanno tanto a genio i film d’autore, specialmente a scatola chiusa.

Update del 28/4/2009: Rivisto e rivalutato di recente. Ogni tanto, con l’umore giusto, capita.

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: