Spy game

11 10 2007

Spy game non è brutto, è inserito in alcuni degli ultimi conflitti geopolitici abbastanza bene; è più credibile de La regola del sospetto. dove c’era Al Pacino a reclutare. Qui invece Robert Redford, doppiato splendidamente da Cesare Barbetti, recluta Brad Pitt dopo un’esperienza in comune in Vietnam, dove il più giovane (l’attore mi ricorda Dorian Gray…) dei due fa il cecchino (piuttosto originale questo flashback). La spia novella poi passa per un periodo di isolamento e alienazione in Germania (non mi sembra nuova questa situazione…), dove trova il suo capo Redford, del quale ci si domanda nel film quando sia nato o quante mogli abbia avuto. Prima di arrivare alla bellissima riunione alla CIA, convocata per le conseguenze di una chewing-gum data troppo in fretta, si passa per il Libano e per la Cina. Brad Pitt ci mette di suo nel personaggio dell’operativo, ma Redford se lo mangia in un boccone ogni volta che si incontrano. Sono lontani i Giorni del condor…

Update del 18/4/2009: Lo conserverò, ma ancora per quanto? Quando lo rivedrò?

Annunci

Azioni

Information

One response

13 10 2007
I signori della truffa « A gegio film

[…] Robert Redford ha recitato diverse volte in film di spionaggio, da I tre giorni del condor a Spy game, se volete, Tutti gli uomini del presidente. Ne I signori della truffa Redford è a capo di un […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: